RADICI DEL SUD X EDIZIONE: COME PARTECIPARE - REGOLAMENTO

 

Radici del Sud sarà anche quest'anno il Salone dei vini meridionali cui partecipano giornalisti selezionati tra le più rappresentative testate internazionali del settore, wine-buyer e importatori provenienti da diversi paesi del mondo.

L’evento rappresenta anche quest'anno l’occasione mediante la quale le aziende produttrici potranno interfacciarsi con wine buyers, la stampa nazionale e internazionale provenienti da Svizzera, Austria, Irlanda, Svezia, Danimarca, Gran Bretagna, Olanda, USA, Cina e Hong Kong.

REGOLAMENTO PRODUTTORI

Art. 1 - Il blind-tasting, gli incontri BtoB, il Salone

Il blind-tasting di “Radici del Sud” è l'evento riservato al confronto dei vini prodotti da vitigni autoctoni di Puglia, Basilicata, Campania, Calabria e Sicilia ideato e curato dall'Associazione ProPapilla, con la finalità di individuare le etichette dei vini che meglio rappresentano le tipicità del vitigno di appartenenza. La X edizione di Radici del Sud avrà luogo nei giorni dal 9 al 14 giugno 2015 presso l' hotel Rondò e Lunedì 15 Giugno presso Masseria Corte di Torrelonga a Bari, (www.rondohotel.it www.corteditorrelonga.it).

Nei giorni 10, 11 e 12 giugno i due gruppi dei wine-writer e wine-buyer saranno rispettivamente impegnati in alcuni press-tour e presso l' Hotel Rondò per incontrare i produttori iscritti all'evento. Per gli incontri BtoB le 6 sessioni (il produttore sceglierà quella di suo interesse attraverso il modulo di partecipazione) saranno destinate alle prime 90 adesioni pervenute (con modulo di adesione e bonifico effettuato), numero oltre il quale sarà impossibile accogliere altre aziende.

Il 13 e il 14 Giugno i due gruppi di assaggiatori nazionali ed internazionali testeranno tutti i campioni giunti dalle cantine iscritte a Radici del Sud per selezionare le etichette che meglio rappresentano le tipicità del vitigno di appartenenza;

Il giorno 15 giugno dalle 11.00 alle 20.00 Masseria Corte di Torrelonga apre i battenti al pubblico per il Salone del vino da vitigno autoctono del Sud Italia. Prendono parte al salone operatori, giornalisti, wine-blogger,wine-buyer, ristoratori, enotecari, sommelier e appassionati di vino.

Art. 2 - Partecipanti

Sono ammessi al blind-tasting del Salone dei vini meridionali tutti i vini prodotti in Puglia, Basilicata, Campania, Calabria e Sicilia indicati al successivo art. 3. I soggetti che possono partecipare al Salone sono: viticoltori produttori di vino in proprio; aziende vinicole che provvedono alla lavorazione, confezionamento e commercializzazione del vino; cooperative e organizzazioni di produttori.

Art. 3 - Vini partecipanti al blind-tasting

Tutti i vini partecipanti al blind-tasting possono essere anche prodotti da uve in assemblaggio con altri vitigni autoctoni a condizione che prevalga il 70% del vitigno della batteria prescelta. Ogni batteria è composta da circa 15 etichette. Qualora la batteria non raggiunga il numero di 12 etichette i vini saranno collocati nei gruppi misti (vini bianchi e vini rossi), dove non vi sono prescrizioni di percentuali di uvaggi. L'annata del vino con la quale si partecipa al concorso deve essere in commercio. Non sono ammessi al blind-tasting i vini delle annate che hanno già partecipato alle precedenti edizioni. 

la suddivisione dei vini sarà operata a seconda del vitigno e non più come nelle precedenti edizioni per regione geografica nell’intento di identificare più facilmente i tratti salienti dei vari vitigni al di là delle micro-aree in cui il vitigno viene coltivato e prodotto e conferire di conseguenza maggiore forza persuasiva all’impatto del brand "Sud", una volta proposto sui vari mercati esteri e nazionali puntando su una più immediata riconoscibilità e distinzione del prodotto.

I vini da vitigno autoctono del Sud Italia ammessi al blind-tasting:

A) Bombino;

B) Cataratto;

C) Coda di Volpe;

D) Falanghina;

E) Fiano;

F) Greco;

G) Grillo;

H) Gruppo Misto Vini Bianchi da vitigni autoctoni meno diffusi del Sud Italia;

I) Minutolo;

J) Malvasia;

L) Rosati da vitigno autoctono del Sud Italia;

M) Aglianico (Falerno, Taburno, Cilento, Irpinia)

N) Aglianico del Vulture;

O) Gaglioppo;

P) Gruppo Misto Vini Rossi da vitigni autoctoni meno diffusi del Sud Italia;

Q) Magliocco;

R) Negroamaro;

S) Nerello (Mascalese, Cappuccio);

T) Nero D'Avola;

U) Nero di Troia;

V) Piedirosso;

W) Primitivo;

Z) Taurasi (Aglianico); 

Art. 4 - Iscrizione

L'iscrizione a “Radici del Sud 2015” Può avvenire attraverso il Modulo di Partecipazione. I dati forniti nel Modulo di Partecipazione saranno quelli utilizzati dall'Organizzazione per ogni descrizione del vino e dell'azienda. L'Organizzazione non si assume alcuna responsabilità sull'inesattezza dei dati forniti, pertanto, si raccomanda la massima attenzione e chiarezza nella compilazione del modulo di partecipazione specificando anche la sessione alla quale s'intende partecipare per gli incontri BtoB con i wine -buyer.

Art. 5 - Contributo di partecipazione

Il contributo di partecipazione è di € 320,00 (IVA INCLUSA) per la partecipazione al concorso con massimo tre etichette e 370,00 (IVA INCLUSA) per la partecipazione al concorso + incontri BtoB o concorso + incontri BtoB + salone del vino. La suddetta quota va versata contestualmente all'invio del modulo di partecipazione per convalidare l'iscrizione, entro e non oltre il 30 Aprile 2015, a mezzo bonifico bancario intestato a: ProPapilla Associazione del Gusto, IBAN:  IT 67 A 05385 04000 000006672390 – Banca Popolare di Puglia e Basilicata. Il contributo di partecipazione per i tre pacchetti proposti comprende fino a tre pass nominativi per l'accesso alla manifestazione (a seconda delle esigenze) e la quota associativa;

Art. 6 - Prescrizioni

Sono ammesse al concorso massimo TRE etichette per Azienda. Il Produttore non è obbligato ad iscrivere TRE etichette di vino. Qualora fossero TRE, dovranno essere collocate in batterie differenti. Per gli incontri BtoB e l'evento fieristico del 15 Giugno è a discrezione del produttore il numero e la tipologia di etichette da proporre, tenendo conto che il tempo disponibile per ogni incontro BtoB è di 25 minuti, non sarà possibile presentare in degustazione una gamma di cantina che comprenda oltre 4-5 etichette. Il produttore potrà nuovamente incontrare il giorno 15 Giugno durante il salone del vino eventuali wine-buyer o giornalisti presenti agli incontri BtoB.

Art. 7 - Logistica e consegna vini per il blind-tasting e le altre attività del salone

Ogni produttore è tenuto a far pervenire dal 7 al 30 Aprile 2015 e non oltre, presso l’Hotel Rondò, C.so A. De Gasperi 308/E, 70125 - Bari, tel. 080.5023444 - 328.0256168 (info@rondohotel.it) 12 bottiglie per etichetta (3 bottiglie per il blind-tasting gruppo giornalisti internazionali, 3 bottiglie per il blind-tasting gruppo giornalisti nazionali, 2 bottiglie per le cene con gli ospiti nei giorni di permanenza, 2 bottiglie per la serata conclusiva, 2 bottiglie per lo staff tecnico della guida Radici Wines 2016).

Per la spedizione dei vini destinati alle sessioni BtoB (max 4 bottiglie per etichetta) sarà necessario imballarli in una confezione che riporti la voce "vini per sessione BtoB".

Per la spedizione dei vini destinati al Salone aperto al pubblico (max 6 bottiglie per etichetta) sarà necessario imballarli in una confezione che riporti la voce "vini per Salone Lunedì 15 Giugno".

è raccomandabile che il produttore trasporti personalmente le bottiglie di vino necessarie alle attività BtoB e del Salone aperto al pubblico o che, qualora non sia in condizioni di farlo, si attenga a quanto sopra indicato. Le 12 bottiglie per etichetta spedite per il concorso NON possono essere richiesti per l’impiego nelle sessioni BtoB o al Salone del vino. 

Si consiglia di recapitare i vini presso l'hotel Rondò nelle ore d'ufficio. Sarà cura dei produttori sincerarsi dell'arrivo per tempo e in perfette condizioni dei campioni presso la sede dell'evento. L'Organizzazione declina ogni responsabilità per l’eventuale consegna dei campioni oltre la data stabilita, per la perdita totale o parziale dei campioni nel corso del trasporto, per eventuali alterazioni chimico-fisiche o organolettiche dei campioni per effetto di escursioni termiche, rotture o altre anomalie verificatesi durante il trasporto. Dalla ricezione e fino alla presentazione dei campioni sui banchi di degustazione, è cura dell'organizzazione conservare i campioni in modo scrupoloso, adeguato e tale da assicurarne l’integrità. 

Art. 8 - Svolgimento del blind-tasting

I vini iscritti al blind-tasting saranno assaggiati alla cieca e testati in degustazione dalle due giurie suddivise i 4 gruppi: due formati da giornalisti esperti di vino internazionali e wine-buyer, e le altre due composte da giornalisti, blogger ed esperti di vino di fama nazionale. Le degustazioni si terranno Sabato 13 e Domenica 14 Giugno dalle ore 9.15 alle ore 13.00 e dalle 15.00 alle 18.30;

Art. 9 - Le due giurie nazionali ed internazionali

Debra Meiburg MW, Hong Kong Master of Wine, di origini americane, giornalista televisiva e della carta stampata, Debra Meiburg è una delle voci più autorevoli della critica enologica in tutta l’Asia e tra i massimi esperti del mercato cinese. Premio internazionale Vinitaly 2012

Susan Hulme MW, Regno Unito Master of Wine e membro del Master of Wine Institute Event Committee. Direttore di Vintuition Limited, giudice internazionale, panelist di Decanter e consulente di buyer e importatori.

Alfonso Cevola, USA notissimo giornalista statunitense di origini italiane e specialista di vini italiani (“the Italian Wine Guy”) , il suo blog On the wine trail in Italy (http://www.acevola.blogspot.it/) ha molte migliaia di lettori. Ha ricevuto nel 2013 il Premio Internazionale Vinitaly 2013.  Collabora con diverse testate tra cui The Dallas Morning News e The Well Fed Network.

Matthew Waldin, Regno Unito giornalista free lance. Esperto in vini biologici e biodinamici. Collaboratore di Decanter e di altre testate.

Steffen Maus, Germania uno dei maggiori esperti tedeschi di vini italiani e autore tra i più prolifici. Il suo libro Italiens Weinwelten è un best-seller. Già collaboratore della guida Gault Millau per la Germania, collabora con diverse testate giornalistiche e il suo sito steffenmaus.com è in gran parte dedicato ai vini italiani.

Richard Baudains, Regno Unito si occupa di vino da 20 anni. Collaboratore di Decanter e di altre testate giornalistiche e docente in corsi di formazione.

Wojciech Bonkowski Polonia giornalista di fama internazionale esperto di vini italiani www.bonkowski.me

Ewa Wielezynska Polonia giornalista collaboratrice della famosa testata polacca Magazine Wi        

Magnus Reuterdahl Svezia wine-blogger #winelover

Paul Balke, Olanda giornalista e scrittore, autore di libri sui vini italiani e animatore del sitohttp://paulbalke.com/ dedicato ai vini e ai territori italiani. Vini e territori che promuove anche come organizzatore di viaggi stampa.

Luzia Schrampf, Austria giornalista freelance. Collabora alle riviste “Fine”, “Vinum”, “World of Fine Wine” “wein.pur”, Slow Food Magazine. E’ editorialista per il quotidiano austriaco “Der Standard” e collaboratrice del quotidiano bavarese “Süddeutsche Zeitung”. 

Michael Wising, Svezia consulente e “scout” per i mercati nordeuropei di vini e liquori.

Paolo Ponghellini, Hong Kong amministratore delegato di La Vignette du Vin, distribuzione vini in Asia con base Hong Kong

Peter Smit Paesi Bassi Eck en Maurick, importazione vini italiani

Frederik Kreutzer Danimarca Otto Suenson, importatore di vini pregiati dal 1880. Copenaghen, Danimarca

Beata Gaw?da Polonia Vini e Affini importatore di vini italiani

Mattew Fioretti USA Vignaioli-artigiani.com importatore di vini biologici

Mirek Kudlik Polonia importatore vini italiani Vininova

Henk Van de Scheur Paesi Bassi buyer per Robbers & Van den Hoogen

Hon Wai Chan Hong-Kong importatore Cottage Vineyards (International) Limited

Christine Veys USA broker Sotto (Southern Italian restaurant) Los Angeles

Hiroto Sasaki Giappone importatore Anima s.r.l 

Giornalisti e wine-blogger italiani:

Alessandro Bocchetti      www.gamberorosso.it

Andrea De Palma            Guide Touring Club

Cristiana Lauro               www.intravino.com

Enzo Vizzari                    ristoranti.espresso.repubblica.it     

Fabio Giavedoni             www.slowine.it

Filippo Gastaldi              enoteche Vinarius

Francesca Ciancio           www.winenews.tv

Francesco Muci               www.slowine.it

Lorenzo Colombo           www.vinealia.org

Mauro Giacomo Bertolli  www.italiadelvino.com / www.ilsole24ore.com  

Pierluigi Gorgoni            www.gruppoespresso.it

Ugo Baldassarre              www.tigulliovino.it

Umberto Gambino          www.wining.it

Art. 10 - Impressioni e giudizi delle due giurie

La degustazione dei vini da parte delle due giurie avverrà in totale anonimato, sia per i vini rigorosamente coperti e sia per le impressioni o giudizi dati sui vini. A fine degustazione, ognuna delle due giurie, distintamente attraverso il proprio Presidente di gruppo, dichiarerà i primi due vini di ogni batteria. Quindi i vini che si sono maggiormente distinti per ogni batteria saranno quattro: due nominati dalla giuria di esperti internazionali e due dagli esperti nazionali. Saranno decretati  anche i tre Vini Biologici che sono stati apprezzati di più dalle due giurie.

Art. 11 - Proclamazione dei vini vincitori

La proclamazione dei vini della X edizione di “Radici del Sud” più apprezzati dalle due giurie avverrà Lunedì 15 giugno 2015 durante il convegno conclusivo del Salone del vino a partire dalle 18.30 presso Corte di Torrelonga. Il 15 Giugno l'evento sarà aperto al pubblico dalle ore 11.00 fino alle 20.00. Dalle 20.30 Presso il Rondo Hotel e il Ristorante Le Giare sarà possibile degustare tutti i vini che hanno preso parte al blind-tasting insieme ai piatti preparati da noti chef pugliesi e del Sud Italia.

Art. 12 - Divieti

E' fatto esplicito divieto di utilizzare il marchio e l'immagine grafica di “Radici del Sud” senza autorizzazione scritta rilasciata dall'Associazione ProPapilla, proprietaria del marchio.

Art. 13 - Responsabilità

L'Organizzazione declina ogni responsabilità che possa derivare da fatti ascrivibili a partecipanti alla manifestazione.

MODULO DI ADESIONE

I vini iscritti al blind-tasting saranno assaggiati alla cieca e testati in degustazione dalle due giurie suddivise i 4 gruppi: due formati da giornalisti esperti di vino internazionali e wine-buyer, e l’altra composta da giornalisti, blogger ed esperti di vino di fama nazionale. Le degustazioni si terranno Sabato 13 e Domenica 14 Giugno dalle ore 9.15 alle ore 13.00 e dalle 15.00 alle 18.30;

Tutte le news